sabato 31 dicembre 2011

UNA GIORNATA PARTICOLARE



ph. Pres. Beppe Modenese


Un  arbiter elegantiae  a passi felpati, procedeva charmant per strade al volgo sconosciute .
Osservava, studiava, osava, certo  avrebbe eretto a Beltà fastosa idonea dimora .
Fu così che le stagioni si fecero colori.
Gli umori, stilisti .
Le stelle, modelle .
I desideri, anime belle .
Ed in una ambrata serata autunnale, l' ambasciatore convocò  tal sui generis variopinta armata .
Ad ognuno degli astanti consegnò una dorata chiave, pregandoli di mai disdegnare nella propria vita, per motivo alcuno, la fanciulla amata .
Si diresse poi verso oguno di loro, donandogli ciò che nella vita è più prezioso: il sogno...




martedì 27 dicembre 2011

CREDO QUIA ABSURDUM



ph. David Hammings 


Londra, nell' obbiettivo di un  umbratile artista visivo l' elemento sorpresa  non era stato mai contemplato.
Una tecnica perfettamente dominata, elevava le proprie immagini ad arte sublimata.
Poi, un giorno, smarrendosi nei meandri di un soliloquio infinito, si rimpossessò del proprio inconscio da tempo immemore tacitato .
E fu così che  le sensazioni in divenire materico impressionaron la pellicola  non più mero oggetto .
Il rischio non fu più conquista, ma  satellite lunare sul quale atterrare .
Il vuoto esistenziale non più sistematica, ossessiva ridefinizione di spazi da captare, ma solo un fotofinish di autolesioniste relazioni, definitivamente  da archiviare...






lunedì 26 dicembre 2011

H7 25





Aereostazione di una insospettabile località del  globo  terrestre .
Un' elica di DNA si configura nello spazio in qualità di  idea geniale, et una valigetta Louis Vuitton si dischiude dalla medesima sfiorata . 
Nelle tenebre un jet privato si distacca dalla pista, prendendo quota fra antropomorfiche nubi...


  


domenica 25 dicembre 2011

SOLIPSISTICI ASSOLI



ph. Edward Steichen


New York, in una  perfetta partitura due anime si dispongono misteriosamente in un'unica, onirica, struttura .
Il couturier contempla  in silenzio la  sua musa sul limitare della propria vita, dai bagliori di un ancestrale amore illuminata .
E così, improvvisamente, i sospiri torneranno alla mente ammantati da un impenetrabile velo di imponderabili, melanconiche, assenze...






venerdì 16 dicembre 2011

DIAMONDS ARE A GIRL'S BEST FRIEND





Un giovane compositore aveva per matita un  lapis che la mediocrità non concepiva .
“ Potrei tramutarmi in nota ma smarrirei dell' amore il verbo, ergo preferisco anelare il ritmo  che non conosce tempo.
Potrei ambire ad esser di fama concertista, ma l' ossessione del rigore mi annullerebbe della fantasia il  primato da corridore . “
Walt Disney dal vento captò il suo pensiero, convocandolo nel regno dove ogni disegno animato ha il cuor leggero .





martedì 13 dicembre 2011

E LE STELLE STANNO A GUARDARE





Una fiera fanciulla di italica  nobile stirpe di latifondisti, decise nella propria vita non avrebbe tollerato imposizioni nè impropri giudizi . 
La laurea in belle arti conseguì a Firenze, divenendo delle restauratrici dell' Opificio Delle Pietre Dure la migliore di tutti i tempi .
Introdusse l' amatissima fulva nipote agli arcani del firmamento, educendola a non smarrirsi mai nel dedalo del tempo .
“ Non  stupirti mai mia adorata di quanto sia immensa la fantasia di una ragazza di fatato fascino velata.
Approderai in terre lontane e remote, ma mai ti concederai a chi  pone il suo cuore in cause  indegne di nota .
Grafismi leggeri e delicati condurranno la tua mente verso imperi inesplorati, ed in una caravella farai rotta verso la patria la cui terra è rimasta nel corso di secoli innominata .
Un archeologo placherà la tua irrequietezza con la propria sui generis esperienza, e per celebrarlo rivelerai al mondo tutto della tua arte la quintessenza . “
Poi in una tenebrosa notte di eclisse lunare, la splendida nonnina decise di deporre le armi del sentire .
Convocò la diletta stringendosi a lei in uno struggente abbraccio, ed accompagnata dai fidati cani Gassendi e Poseidone si diresse ieratica verso l'unico puntino, dall' horror vacui celato, del proprio enorme mappamondo  di cartapesta antico nella biblioteca  custodito...






lunedì 12 dicembre 2011

FOTOSINTESI SHAKESPEARIANA





Alle prime luci dell' alba un misogino sfiorava  una misteriosa fialetta al proprio collo sospesa .
La foglia fosforescente ivi custodita, gli riportava alla mente l' annosa questione mai chiarita  .
" Se credessi all' amore verrei ritenuto un  demente folle .
Ma d' altronde è pur sempre vero che ogni donna si rivela sol nel mistero .
Allora concederò al destino il brivido di pormi ad un bivio: se divenire Creso piantando il fagiolo magico, o povero cibandomene in solitudine per caso . "
Ma il fato aveva già deliberato: su di uno scoglio si recideva il nodo gordiano, e l' uomo trasse in salvo  dal gorgo  la bizzarra studiosa della quale gli era stata concessa la mano...





giovedì 8 dicembre 2011

LUCI ED OMBRE



ph. Lee Miller


Parigi, in una notte tempestosa una diva  abbandonò una maestosa dimora .
Il proprio collier di brillanti slacciò lanciandolo violentemente sul prato, sfilandosi anche l' anello di fidanzamento appena a lei donato .
L' abito sontuoso tratteggiava dell' armonioso corpo le forme sotto una pioggia scrosciante, mentre copiose  lacrime ne rigavan  il luminoso sguardo assente .
D' un tratto però il rombo elegante di un motore ne attirò l' attenzione .
Le mani portò agli occhi nell' atto di celarsi alla luce dei potenti fari, rimanendo immobile circondata da un fitto, rigoglioso fogliame .
Un silenzio innaturale si sostituì alla precipitazione atmosferica, e l' atletica ombra di un uomo si erse di fronte la smarrita fanciulla .
Un istante dopo un consunto Borsalino coronava della ragazza il capo, mentre le labbra suggellavan l' imperituro amore dal fato predestinato...





lunedì 5 dicembre 2011

BACK TO THE FUTURE





I secondi, crepuscolari romantici, dichiararono guerra ai minuti primi .
Para bellum si vis pacem...





domenica 4 dicembre 2011

COSI' LONTANI COSI' VICINI



ph. Bobby Fischer


In una brumosa serata autunnale, un genio ribelle si concesse di riposare .
Così si inoltrò nella brughiera di nuvole abitata, memore di calpestii di una remotissima festa danzante mai presenziata .
Porse l' orecchio al vento  che dei secoli scandiva i battiti del tempo, sospendendo il ricordo del  melanconico tormento .
Ma ombre lontane improvvisamente lo destarono dal torpore: lo scacco matto comandava nuovamente il suo tributo d' onore .
Così l' uomo sfiorò delicatamente con le  labbra il muso dell' unicorno preferito, tornando sugli umani passi del poprio fatato, eterno amore,  mai sopìto...





giovedì 24 novembre 2011

IMPROVVISAMENTE UNA SERA D' ESTATE



ph. Alberto Sordi  Archivio Cameraphoto Epoche



Il se ed il ma dominavano le borghesi et limitate menti delle genti .
Un attore  dalla formidabile risata decise immantinente  la mestizia andasse  fuorviata .
Così si presentò a Palazzo vestito solo di funanbolici pensieri, insistendo per conferire con i vertici dei gerarchici poteri .
“ Dunque tu saresti il guitto pretenderebbe di insediarsi qui di diritto ? “ .
“ Mi consenta di dissentire: son  colui  non pone limiti alle proprie sui generis sfide .
Perchè sol chi alla goliardia ammainerà le  proprie vele, dell' esistenza non sfiorerà mai le pene .
Non esistendo infatti colui che non ama la vita, ma unicamente chi da lei si dichiara avvinta . “
E fu così che il bello di  incontenibili anime unite in un ridente abbraccio, affrancò il genere umano dal proprio opprimente  affanno...






martedì 22 novembre 2011

REDDE RATIONEM





Laboratorio 8 del MIT, schegge vitree di una provetta infrantasi su di un asettico pavimento .
Un fascio di elettroni le attraversa, scandagliandole ossessivamente .
Troppo tardi: l' Idea ha già scelto il proprio corpo...



 

domenica 20 novembre 2011

LE INFINITE PALETTE DI UN AMORE



ph. Marc Chagall,  Il Gallo


Ferrara MCDXCII, divagazioni materiche di due anime estete .
Delicati sottintesi immaginifici cantano inattesi riallineamenti di continenti .
Evoluzione di limitati paradigmi del sentire in fuga dai propri divenire .







sabato 19 novembre 2011

LA BELLEZZA SARA' CONVULSIVA O NON SARA'



ph. John William Waterhouse, Miranda


La procella si era manifestata in tutta la propria inaudita violenza .
Spettri creativi  vagano  nella mente dell' attonita  redattrice di moda .
Ma improvvisamente corpuscoli di luce delicatamente le sfiorano il  volto, placandone l' animo inquieto .
Ci rivedremo a Filippi .






venerdì 18 novembre 2011

CARTHAGO DELENDA EST



ph. Sir Alec Guiness and George Lucas 


Le intese di pace si eran rivelate imperfette .
Le armi improprie .
I comandanti supremi imbelli inetti .
Clangori di spade in un remotissimo eco  di umane, soverchianti, passioni .





giovedì 17 novembre 2011

IL SALTO NELL' IPER SPAZIO





Ferrara, inebriante tardo pomeriggio autunnale .
Il fato aveva l' incontro preordinato: l' appuntamento precedente era stato grottescamente ignorato .
Un attraente architetto statunitense si smarrisce, sbozzettando, nei labirinti dell' addizione erculea .
I suoi passi spediti,  dall' entusiasmo di originali scoperte vengon traditi .
Penetranti occhi  lo osservan da lontano, intuendo perfettamente l' alienante disagio di chi unicamente del proprio genio si è sempre fidato .
Ora a notte inoltrata la cartina della città giace così, da due anime indomite,  su di un antico talamo lacerata...






venerdì 11 novembre 2011

LA META' DELLA MELA





Nella notte dei tempi durante un simposio, due inseparabili amici dell' assenza di Afrodite si resero conto.
“ Io colpevole certamente non sono, pur adombrandomi al pensiero di aver talvolta sì seducente creatura tacitata ".
“ D' altronde non sospetterai forse di me sol perchè una volta ella mi preferì a te?“.
La disputa non accennava a placarsi, sin quando il più audace dei due fece l'atto dal convivio assentarsi .
Rivolgendosi poi agli astanti sornione ammonì: “ Non celerete mai un pomo 
d' oro in un Cavallo di Troia poichè incorrereste nel rischio di annullare, con la noia, di eros la gioia .
I vostri spiriti vibreranno  all' unisono,  allorquando la libertà di volare investirà la propria anima gemella del potere  di sognare. “
E fu così che il genere umano, incantate e ventose parole d' Amore sussurrate 
all' orecchio prese per mano...






martedì 8 novembre 2011

L' EVOLUZIONE DELLA SPECIE




L' esperimento era perfettamente riuscito .
I modellini lignei di dna si mutavano in  un' ombra inquietante alla tremula luce del candelabro .
La luna astuta non rivelava la propria reale, di strega natura .
Gli uomini latravano .
Nessun canide rispondeva loro .


lunedì 7 novembre 2011

IL CIELO SOPRA PARIGI



ph. Marc Riboud, Peintre Sur La Tour Eiffel Paris 1953


“ Cosa importa l' esser nati in un pollaio se si è usciti da uovo di cigno ? " .
Aerei esercizi di stile alla sbarra degli Stati Generali  dell' Arte .





domenica 6 novembre 2011

ZENONE E LA TARTARUGA





Un' idea vagava in un mondo tetro e desolato, esposta al pubblico ludibrio di chi mai nella vita ha osato .
Il sogno la evocò e la sfida iniziò..





sabato 5 novembre 2011

IL RE E' NUDO





In una nebulosa sconosciuta industriale, un pioniere designer rideterminava i confini di una mappa stellare .
Dominava allora una mentalità d' annunziana vacua e appariscente, che aveva eletto a proprio  incontrastato  Re il niente .
Lucori di una imperitura stirpe di rutilanti paggetti che amavan fregiarsi di feticci inconsistenti .
Alla sera i medesimi poi però venivan dal nulla traditi, smarrendosi nel ritrovarsi ad un tratto coperti sol di adamitici vestiti .
Ma nella sua stella un' Anima si rivelava ribelle, rigenerando eternamente della moda la natura et la specie .
" Su di una Isola Di Pietra vi condurrò, poichè ognuno di voi cela il rimpianto di un amore per orgoglio domato .
Vi renderò padroni delle trame dell' universo, per ristabilire l' equilibrio che avevate perso .
Le vostre passioni saran dal vento condotte, riscrivendo nuove misteriose inconsce rotte .
Mai più subirete estetiche pressioni, rivendicando della vostra mente il timone ."
Bologna, un plumbeo cielo  autunnale si inchina al Delfino che della Stone Island ora detiene, evolvendolo, il  destino...







giovedì 3 novembre 2011

CONDICIO SINE QUA NON



ph. Barbra Streisand


New York, imperversa  di neve una tempesta, ma in uno studio di registrazione il fermento non si arresta.
Indomabile, opprimente, l' ispirazione placca la testa della sbalorditiva artista finchè le corde vocali non concedon all' intuizione udienza .
“ Che sia a causa di un amore tormentato o di un' utopia, una cosa sola è certa: sonno della ragione la mia mente non sarà più tua “ .
E' l' alba: una chiosa di alberi a Central Park, come il sorriso dello Stragatto, ammiccano alla cantante che festeggia l' ultimato album a piedi nudi nel prato sorseggiando il proprio champagne preferito .






martedì 1 novembre 2011

ANCESTRALI MESCOLANZE ADDITIVE



ph. HM The Queen 


L' occhio umano percepisce i colori in qualità di spettri luminosi .
L' animo  ne decanta le imponderabili affinità elettive .
Remote coincidenze significanti sottendono amori .
Ceci n' est pas un chapeaux .






venerdì 28 ottobre 2011

LE FIL D' ARIANE





Paris, in un plumbeo tramonto  la Tour Eiffel  si disvela ammantata di impertinenti idrometeore .
Napoleon, proscritto nel proprio corpo, si protende come per afferrare un' ombra familiare .
Ma è solo una bolla di sapone che si schiude, come loto,  su di una pozzanghera .
“ Ecco, la nuova collezione: di Arianna recherà il nome ! “ .
 C' est vrai,  mon cher delicieuse .





mercoledì 26 ottobre 2011

SUBLIMINALE ENTROPIA



Ann Blumberg©


Atena tradita dal più patetico dei sentimenti umani, puntò la propria lancia verso  imperi sconfinati .
Indi asciugò le lacrime, idratò le labbra ed  aprì la gara .





martedì 25 ottobre 2011

SILENZIO ELOQUENTE



ph. M° Roberto Abbado


La geometria sacra della musica  non la si apprende, la si introietta .
Una bacchetta come caduceo per disperder distoniche  galassie .
Risuonano i buchi neri .





IL MIO REGNO PER UN CAVALLO





Venezia, il vaporetto è cullato dal placido moto ondoso delle acque sul Canal Grande .
La discepola favorita aveva compiuto perfettamente il rito istruita da Merlino:
“ Non tentare mai la sorte, sublimala “.
E così fedelmente aveva eseguito gli ordini impartiteli, secondo un codificato modus operandi .
Il crepuscolo come set .
Una sfrontatezza guascona come script .
Si era recata nell' isola di Torcello, e con portamento controllato si era appropinquata al trono in pietra  di Attila adagiandovisi con aria trionfante .
Alea iacta est...



lunedì 24 ottobre 2011

LA DIVINA COMMEDIA





New York, genius loci in divenire .
I Rat Pack, icona di irriverente stile .
Le strade come estensioni del proprio essere fenomenali note di uno spartito universale di immagini, vibrazioni, esperimenti sonori .
Perchè tutti, in fondo, siamo personaggi in cerca di autore .
Secundum artem .





domenica 23 ottobre 2011

TASSONOMIA DI UN AMORE



ph. Maria Callas


Contemplavan le albe insieme giurandosi di annullare il limitar dei confini .
Un fulvo botanico si rivolgeva alla propria amata: “ Dei  fiori tutti tu sei l' unica mi instilli ancora dubbi “.
Perdendosi nel suo possente abbraccio ella ridea intonando un canto, confidando agli astri il proprio dissimulato struggimento .
“ Egli è maestro e compagno di ogni  vegetale specie, ma investe me sol di egocentriche attese . “
Le sabbie del tempo scorrean rapide: la corolla  si fece corona e l' ugola assurse a divina .
E così ogni notte su arborei damaschi, sbocciava la fanciulla che da eliotropo scelse di tramutarsi in Calla.
Celato dalla penombra, un affranto Linnè anelava la sola creatura che mai conobbe come veramente sua .






domenica 16 ottobre 2011

UNO NESSUNO CENTOMILA



ph. Pier Paolo Ferrari


“ Cosa diverrò se te non avro? “,  urlò disperato un  mago alla propria incantata sfera .
Nembi minacciosi incombean sulle guiglie del sinistro maniero, mentre stormi di foschi volatili sorvolavan intorno .
Di nuovo implorante: “ Dunque non rispondi a me potente strumento! , proprio a me che di te fui  demiurgo . “
Improvvisamente da spettrali anfratti una tonante voce si levò: “ Tu fosti il primo a tradire la tua ombra di poeta travisando barbari ardori per amori, torna dunque in te immantinente e non tormentarmi sì ingiustamente “.
Si rincorrono anime veloci nei siderei spazi di aurore boreali...





lunedì 10 ottobre 2011

GESHEM N° 5





Charlie Arper un dì si svegliò melanconico e distratto: dai pigmenti egli non era più attratto .
Dagli ampi finestroni della sua magione abbracciata da un parco, le sue pupille  scrutavan ben altro .
“ Cosa replicherò ai miei editori allorquando reclameranno ennesime, sorprendenti visive soluzioni? : che forse non possiedo più alcun controllo sulle intuizioni? “.
Ma ecco da una siepe di peonie chiomata spunta l' istrionico delfino, recante festante un sottile foglio di carta cangiante .
“ Babbo guardami attentamente ti prego, del Big Bang ho appena decriptato il mistero! “.
Con aria di paterna accondiscendenza, dolcemente con un cenno della testa gli fa segno di edurlo in merito la clamorosa scoperta .
Agili mani in una frazione di secondo scolpiscono un origami  dall' indecifrabile contorno .
“ Dunque ho compreso mio amatissimo del cosmo assistente: superbi, spaziali grafismi abitan già la nostra mente senza però accada mai niente .
Poi un giorno il grafismo si farà pensiero veleggiando alla volta del mistero .
La critica alla ragione pura tenterà di aver su di esso il sopravvento, ma sarà mio, e solo mio compito, non conceder ad essa nessun terreno di scontro . “
Ed una variopinta Arca delle idee, custodirà come guscio di noce tutte le creature fantastiche mie . “
Così il pater familias prese per mano il piccino, avvalendosi nella stesura dei bozzetti tutti del suo genio biricchino .






sabato 8 ottobre 2011

IL GIRO DEL MONDO IN 80 PASSI



ph. Fred Astaire and Hermes Pan devising a dance


“ In quali desueti passi si produce un umano per lambire di Eros il lato sovrano “.
“ Ti riferisci forse alla danza dedicata ad Amore, di cui del volteggio sei venerato signore? “ .
Su di una teatrale parete di ardesia è impressa dei sensi tutti la pretesa: “ Che Icaro ti conduca alla perfezione del percepire, cosicchè i tuoi piedi abbian sempre del corpo il presagire “.
“ Perchè il nulla si spalancherebbe alle tue spalle, se alla bramosia di una folla consegnassi una fede che vacilla .
E l' horror vacui del più nobili dei sentimenti perduti, detronizzerebbe così l' impeto di chi  per lei gli universi tutti, col proprio raffinato nell' aere innalzarsi, ha eternamente avvinti “.





domenica 2 ottobre 2011

L' ISOLA CHE NON C'E'





Peter Pan radunò la ciurma compatta in un' atmosfera rarefatta .
Un silenzio colorato avvolgeva il fanciullo che meditava il trionfale ingresso nel reale mondo .
Un suo sottoposto gli si rivolse composto: “ Tu sei il nostro capitano non puoi certo rinnegare il  tuo ruolo “.
Il fanciullino prestò orecchio al fidato amico, pregandolo di seguirlo nel proprio tragitto su di un sentiero sul mare a strapiombo .
“ Navigheremo verso di Toscana il Granducato, dove di Riccardo Barthel sorge delle mirabilli maestranze tutte il regno incontrastato “.
Peter Pan divenne così un giovane bruno dagli occhi ridenti e fuggitivi, Eolo terrestre che ai vascelli, alle vele et alle  sirene fece dono del  più potente dei venti: le leggende . 






sabato 1 ottobre 2011

MITHRIL



ph. Steve Mc Queen


“ Sire concedetemi il più vigoroso dei vostri destrieri che io possa esaudire i vostri desideri “.
“ Glorioso cavaliere voi sfidate il destino ad opporvi ai vaticini di Merlino “.
“ Non importa il come et il se, ma che il cuore della Principessa pulsi con me “.
“ Sia dunque come ritieni giusto agire se ciò ti consentisse di importi vincitore “.
Fu così che il cavaliere si frappose fra il drago e la sua ira, avvalendosi  dell' incantamento di una gemanzia rara: una Porsche 911 evocò dal futuro .
Così nulla potè la forza bruta di una creatura malvagia, contro la vis di tale temibile, nera, iper tecnologica armata .






giovedì 29 settembre 2011

K 488



 ph. Sir Michael Caine


Londra, volumi ipogei dei Kew Gardens: steli di rari fiori provenienti da colonie del coronato impero celano sofisticati micro processori .
Vigilano su gigantesce uova d' oca che presentano sensori eccitabili ad ogni minimo contatto: qualsiasi sospiro rende infatti esse d' oro di coppella .
In superficie gli Animal Spirits di un' economia aggregata di grotteschi califfati, accerchian in una caccia alla volpe  le aspettative in fieri di  moderni potentati.
Un brillante agente segreto, insubordinato charmant, contravvenendo a precisi ordini dai vertici   impartiti, si dilegua in un dedalo di sotterranei desolati .
Sotto braccio cela preziosi documenti: la mitica pietra filosofale lui si, sa come allocare .
Una volta raggiunto l' obbiettivo, ad un ricevitore di un apparecchio pubblico telefonico affida la propria voce sicuro .
“ Harry Palmer vi sta comunicando che la moda non avrà più da temer alcun danno: il costo delle materie prime rimarrà  immutato, mai più mercuriali fluttuazioni  di mercato .
Il couturier  ridiverrà homo faber, il manichino il proprio altare .
L' abito conferirà verbo al corpo .
La beltà come esaltazione delle anime, l' unione la sua celebrazione. “
A notte inoltrata l' uomo si attarda in un sensualissimo bacio.
La sua stilista  ha appena investito Baronetto il suo amato prediletto...






mercoledì 28 settembre 2011

FOTOTIPO UNO



ph. Sir Ken Adam


In remotissime ere  un asteroide si schiantò sul pianeta terra: invisibile ai radar, silente, inappropriato nella sua veste di sedicente corpo celeste .
Un fulgore ne disvelò la composizione: 99 per cento sinapsi di traslucenti sinossi .
Si aggregarono all' evoluzione della suddetta specie, in cartesiana successione,  i set ed i fari per le riprese .
Uno scriba  protese verso il firmamento la mano, impossessandosene, ridefinendo come demiurgo il lato oscuro delle res humanae .


sabato 24 settembre 2011

IL SIGNORE DEGLI ANELLI



Ph. M° Ubaldo Vitali, Mac Arthur Foundation


Efesto dall' Olimpo scorgeva in lontananza un bagliore indefinito, con lo sguardo tra lo sgomento ed il  basìto: “ Come osan questi stolti mortali defraudarmi del sortilegio dei metalli? “.
Afrodite gli si avvicinò immantinente sussurrandogli all' orecchio una sfida suadente: “ Convoca il più valente tra essi, tu sai certo come, e sfidalo a riprodurre la cintura di Orione affidandosi unicamente al proprio valore “.
Così al tramonto un bizzarro giovinetto, si appropinquò al luogo della singolar tenzone eletto.
Le tenebre calarono il sipario sull' antro prescelto, ed il ragazzo si concentrò sol su se stesso .
I suoi nodosi arti al sibilo del vento all' unisono concertavano, forgiando gradualmente un prodigio della mente.
L' indomani Vulcano lo raggiunse, e con aria di sfida gli sottrasse dalle mani
l' opera ritenuta con dispregio qualunque: " Pretenderesti forse con codesto scudo di respinger i colpi del mio genio? “.
Venere con incedere elegante lo pregò di porgerle l' oggetto del contendere.
L' espressione si fece solenne: “ Oggi con giubilo ti proclamiamo primus inter pares poichè l' argento hai reso soave “.
Orione da quel dì si riflesse su quella superba superficie, mutando dello stato
dell' arte delle genti,  le umane e progressive sorti...






venerdì 23 settembre 2011

LE VITE PARALLELE



 Titania e Bottom, Fussli


In un crepuscolare equinozio d' autunno un tormentato pittore non prendeva sonno .
La pioggia battente la sua mente ossessionava, allorquando  le muse di sfiorarlo supplicava .
Le ore trascorrean fugaci e tumultuose, mentre le sue creature in punta di pennello si materializzavan  maestose . 
Ma Morfeo delicatamente lo avvolse, dissolvendo l' ombra di una notte senza soste .
All' alba dalla tela oramai dimorata, una potente voce lo convocò  adombrata :
“ Delle Fate  dunque tu sei il ritrattista,  che questa sia la tua   somma conquista, giacchè molti Cesari nei secoli han dominato ma nessuno di essi ci ha mai invocato . “
Improvvisamente il maestro si destò  e ad Amore la  propria arte eternamente votò .





mercoledì 21 settembre 2011

PER ASPERA AD ASTRA





Nella notte dei tempi il titano Atlante si distaccò dalla volta celeste per penetrare le umane tempeste .
Conobbe nel  tradimento  di vili e primitive forme di vita l' assoluta negazione della vita .
Ma all' alba di una nuova era  una pendolata acrobatica gli rammentò la sua trascendente natura, proiettandolo dove un terrestre non era mai giunto prima .




martedì 20 settembre 2011

E IL NAUFRAGAR M'E' DOLCE IN QUESTO MARE





Un geniale astrofisico si libra nei cieli col favore della luna .
La sua mente fa rotta verso il Mare Tranquillitatis dove il sapiente basta a se stesso .
La passio gli si pone innanzi: “ Giacchè  non sia che un novello Astolfo ad insidiar vada, col proprio nichilismo, i siderali spazi “...




domenica 18 settembre 2011

NON MODO SED ETIAM



Audrey Hepburn in Valentino: Vogue 1976


“Quanto siamo grandi e poetici con le nostre cravatte e i nostri stivali di vernice“ sentenziava Baudeleire.
Un refolo di vento svelò un volto perfetto .
Il battito d' ali di farfalla inscenò il contesto .
Lo stivale si fece calzare e ad Hollywood si aprirono le danze .





mercoledì 14 settembre 2011

L' UOMO VITRUVIANO



ph. Robert De Niro, Steve Shapiro  Corbis


Robert De Niro: un quadrato magico di puro talento inscritto in fascinosi, indomiti entusiasmi .
Una sceneggiatura come territorio da esplorare, un regista come sovrano da consacrare .
Non sono contemplati compromessi: solo un istante di eternità .



venerdì 9 settembre 2011

AUTOMATISMI PERCETTIVI



Courtesy Arch. Gabriele Basilico


Nella cosmogonia materica di Gabriele Basilico i corpuscoli di luce sono sensazioni in divenire di assoluto .
Gli elementi naturali si compenetrano perfettamente nei flussi di coscienza dei due soggetti ritratti:  nuvole terrestri, inconsapevoli macchie di  Roschark amanti nella camera oscura .




venerdì 2 settembre 2011

DIALOGO SOPRA I MASSIMI SISTEMI



ph. YSL by Jean Loud Seif


Per amore di Yves Saint Laurent la Luna si accostò alla Terra ergendola a Stella .
Un immaginifico incantamento .
Come la moda e lo splendido isolamento del proprio turbamento...





giovedì 1 settembre 2011

IL TORMENTO E L' ESTASI





Rembrandt Bugatti artista irrequieto e tempestoso, osservava alcune pantere pensoso .
I suoi occhi affascinati riflettean i felini introiettati .
Nel suo studio trepidante, un blocco di bronzo e cera attendea l' amante...




martedì 30 agosto 2011

IL DOMATORE DI NUVOLE





L' umanoide Vic Armstrong  si impossessò della Kryptonite di Superman rendendola scultura .
Indiana Jones gli divenne amico nell' infrangere a cavallo le linee nemiche .
HIC SUNT LEONES
Non ora .
Commutò i terrori dei attori protagonisti in comprimari entusiasmi .
L' inconscio collettivo Hollywoodiano non fu più il medesimo .

----------------

The humanoid Vic Armstrong took over Superman's Kryptonite making a sculpture of it
Indiana Jones became friend of him by horse breaking the enemy lines.
HIC SUNT LEONES
Not now.
With him the main actor's fears became excited second leads.
The Hollywood's collective unconscious was no longer the same.




martedì 23 agosto 2011

DWYNWEN





Un giovane musico si esercitava in un bosco .
Le Fate si rincorrevano veloci sul suo archetto .
" Piccolo Principe della melodia che la tua storia sia anche la mia ".
Il Principe delle note divenne regnante, mai  obnubilandosi nella tecnica la mente .
Così ogni sera la platea dei prestigiosi teatri gremita, gli rammenta la malìa  del proprio violino infinita .




giovedì 18 agosto 2011

DOVE INIZIA UN IMPERO NASCE UNO SCRITTORE



Ann Blumberg©


Un accampamento .
Una tenda .
La mappa è nitida alla fioca luce di una candela .
L' indomani Alessandro Magno si sarebbe diretto a nord est .
Lo scrittore dentro l' Imperatore, o l' Imperatore dentro lo scrittore?.
Chiamo a deporre il Professor Valerio Massimo Manfredi .



mercoledì 17 agosto 2011

ULISSE




Ann Blumberg©



Portofino, MMXI
Ulisse attracca a bordo del proprio Riva .
Ad accoglierlo la Maglia Rosa di Penelope .




domenica 14 agosto 2011

QUO VADIS?





L' anima imprime la propria energia .
L' istinto la segue .